Come preparare gamberi e mazzancolle, diffidate da chi ve li serve con il carapace

mazzancolle senza carapace

Se andate in un ristorante e ordinate gamberi o mazzancolle dovete chiedere ed eventualmente pretendere che siano privati del carapace. Se questo non può essere garantito allora scegliete un altro piatto, perché questi tipi di crostacei devono essere assolutamente privati del loro intestino. 

Capita purtroppo che i ristoranti di livello medio, o addirittura medio-alto, propongono nei loro menù piatti con la presenza di gamberi o mazzancolle portando entrambi i crostacei senza averli puliti. Magari a volte scrivono gamberi e invece vi portano mazzancolle.

Intendiamoci: la mia critica è esclusivamente diretta a coloro i quali non tolgono l’intestino. La testa dei gamberi o delle mazzancolle è un altro discorso. Il cruditè di pesce prevede la presenza, ove ve ne sia la disponibilità, di gamberi rossi freschi con la testa. E questo va bene. Ma non troverete di certo l’intestino. Semmai il corallo che è di colore rosso nei gamberi rossi e di colore verde nei gamberi rosa. Cotto al vapore permette poi di avere una polvere di corallo da utilizzare in vari modi. Con la testa dei gamberi e con il carapace stesso si preparano i brodi di pesce, meglio conosciuti come fumetti di pesce o bisque di gamberi.

Non può essere tollerata, dunque, la presenza dell’intestino. Quando ordiniamo gli spaghetti allo scoglio spesso vengono utilizzate mazzancolle precotte provenienti dall’Ecuador. In pochi garantiscono la qualità assoluta, un gambero Atlantico non si può paragonare a un gambero rosso di Mazara del Vallo, ma quantomeno la pulizia del pesce deve essere fatta.

Il mio consiglio è quello di chiedere ogniqualvolta che ordinate un piatto di gamberi o mazzancolle che i crostacei siano stati privati del carapace e puliti all’interno. Se vi arriva intero è una mancanza di rispetto nei vostri confronti: l’intestino darà un gusto sgradevole.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *